La Pro Loco presenta il progetto di Segretariato Sociale e Centro di Ascolto Familiare.

Il Centro Ascolto Familiare vuole essere un servizio di supporto e di sostegno messo a disposizione dei residenti del territorio di Colleverde e delle altre zone limitrofe.

Conoscendo le fatiche e l’indigenza delle famiglie, in questi difficili anni di crisi economica, ancora più sole con una evidente carenza di servizi psicologici e socio assistenziali come fondamentali interventi di prevenzione del malessere, il servizio si prefigge lo scopo di far tornare l’individuo protagonista delle sue scelte, consapevole dell’efficacia  delle sue capacità di cambiamento e miglioramento della propria qualità di vita.

In tale contesto, tra l’altro, l’apertura di un centro scommesse a Colleverde, costituisce un serio pericolo di avvio di disturbi di dipendenza dal gioco, di cui a breve termine si potranno vedere le conseguenze, intese come disagio sociale provocato da ludopatia.

Il progetto comprende l’ufficio di Segretariato Sociale e il Centro di Ascolto Familiare.

Il Segretariato Sociale, Patronato e Caf è un servizio che offre:

-        informazioni sui servizi sociali e socio- sanitari, pubblici e privati, disponibili sul territorio;

-        un punto di riferimento per l'ascolto e l'orientamento alla soluzione di problematiche sociali  e socio – sanitarie;

-        aiuto, supporto ed assistenza per l'accesso ai servizi sociali e socio – sanitari.

 Lo Sportello di Segretariato Sociale è rivolto a tutti i cittadini italiani e stranieri (famiglie, minori, donne, anziani, disabili, immigrati, tossicodipendenti e alcolisti), presenti sul territorio.

I servizi erogati sono i seguenti:

Assistenza alle pratiche riguardanti:

- Bonus per l'Energia Elettrica

- Bonus per il Gas

- assegnazione maternità

- interventi a sostegno delle famiglie

 Figure di riferimento: Rag. Antonella Zaffino e Rag. Sandra Ciccone

Il Centro di Ascolto Familiare, coordinato dalla Dott.ssa Irene Spera, Psicologa, comprende i seguenti servizi:

ACCOGLIENZA ED ASCOLTO

E' il momento in cui tempestivamente si accolgono le richieste di aiuto per indirizzarle successivamente verso aree di consulenza o di intervento più idonee;

CONSULENZA GENITORIALE

Si tratta di uno spazio in cui i genitori possano riflettere sulle problematiche usuali che intercorrono nella relazione genitore- figlio, in cui poter comprendere le difficoltà evolutive che i propri figli incontrano, pianificando una comunicazione adeguata ed efficace all’interno della famiglia, anche attraverso gruppi di confronto e condivisione;

CONSULENZA DI COPPIA

E’ un intervento terapeutico finalizzato ad aiutare i coniugi/conviventi in difficoltà a superare i momenti critici che incontrano nel loro cammino insieme. Le difficoltà incontrate possono essere di diverso tipo a seconda della fase del ciclo vitale della famiglia (coppia senza figli, nascita del primo figlio, crescita e distacco dai figli, pensionamento ecc) e possono riferirsi a problemi nella sessualità, a difficoltà di comunicazione, a divergenze nelle modalità genitoriali, a conflitti, tradimenti, ecc.

MEDIAZIONE FAMILIARE

La Mediazione familiare è un intervento professionale rivolto alle coppie e finalizzato alla riorganizzazione delle relazioni familiari quando queste sono fortemente conflittuali, o in presenza di una volontà di separazione e/o divorzio.

Si tratta di un percorso limitato di incontri attraverso i quali la coppia può riorganizzare le proprie relazioni familiari e condividere le responsabilità genitoriali attraverso la negoziazione o la modifica dei propri accordi. La mediazione familiare potrà considerarsi efficace se al termine del percorso gli adulti avranno acquisito la capacità di confrontarsi, di comunicare e, soprattutto, di superare le crisi fisiologiche nel lungo percorso di collaborazione nell'esercizio della genitorialità, soprattutto per il benessere dei figli.

SPAZIO NEUTRO

Il Servizio Spazio Neutro si configura quale contenitore, spazio esterno o luogo terzo, all’interno del quale opera personale qualificato (psicologo, educatore, assistente sociale), per facilitare il riavvicinamento relazionale ed emotivo tra genitori o adulti di riferimento e figli che hanno subito, o hanno in corso, un’interruzione di rapporto, determinata da dinamiche gravemente conflittuali interne al nucleo familiare. L’operatore assume la funzione di sostegno emotivo al bambino e facilita il concretizzarsi delle condizioni di incontro positivo, privilegiando, a seconda delle situazioni, l’aspetto della tutela, dell’osservazione, del supporto. Il Servizio si fonda sul riconoscimento del bisogno del bambino di vedere salvaguardata il più possibile la relazione con entrambi i genitori e i legami che ne derivano, il diritto a non perdere parte del suo essere figlio, della sua identità, a non smarrire il senso e la continuità della sua storia. In quest'ottica, è fondamentale che anche gli adulti vengano aiutati a mantenere e/o ricostruire una continuità genitoriale nei confronti dei loro figli, per i quali restano, nel bene e nel male, punti di riferimento.

 Collaborazioni esterne

-          Assessorato alle Politiche Sociali della Città di Guidonia Montecelio

-          Piano di Zona RMG/2

-          Azienda Sanitaria Locale RMG/2

-          Sapienza, Università di Roma

-          Università degli Studi di Roma “Roma Tre”

ORARI E MODALITA' SONO RIPORTATI NELLA LOCANDINA SCARIBABILE IN ALLEGATO

Attachments:
Download this file (242_segretariato sociale.pdf)Scarica QUI la locandina del serviz[ ]531 kB
Joomla templates www.joomlashine.com

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo